Felice liberu è sùbitu !


Più di 150 parsone si sò accolte dananzu à u tribunale di Bastia stu mercuri 22 di ferraghju, per fà sente l'ughjulu di a dignità è di a libertà , in sustegnu à Felice Benedetti . Travagliadore unestu è militante naziunalistu di prima trinca, Felice hè sempre ditesu da a ripublica culuniale, è impeditu di rientre in casa, à mezzu à i soi , per via di un cartulare viotu, afine di truncà u spiritu ribellu di militantisimu è di risistenza di ssu patriotu è di noi tutti . Ma ùn ci riesceranu, chi omu sà chi u populu corsu sempre affrunterà l'inghjustizia infame di u culunialisimu è di i so servi lucali.

Più a ripressione mena è più cresce, di pettu à una ripublica francese dicadente è cotta morta, a voce di a sulidarità , pigliendu forza nu a santa speranza in Dìu è ind'a Nazione.

Un ci feranu mai piantà !