Vigilenza in Bunifaziu


I militanti di a LEIA NAZIUNALE eranu, stu luni dopu mezziornu, à fianc'u à i parenti d'elevi bunifazinchi chi, a mane stessa, avianu impeditu l'entrata di un stabilimentu sculare à cinque donne velate. Una riunione di "spiegazione" hè stata urganizzata da u merre di Bunifaziu . U sucialistu Ghjuvan'Carlu Orsucci ha ramintatu a legge francese trattendu di i segni riligiosi ind'e scole è spazii publichi . I dui babbi di famiglia anu ghjustificatu a so azzione da un penseru riguardu à a sicurezza davant'e scole. I rispunsevuli di a ghjendarmeria anu prisentatu u dispositivu "dinamicu" mess'in piazza in Bunifaziu.

In seguita à sse spiegazione, s'hè sviluppatu un cuntrastu tra e decinne di participanti, in giru à e quistione "sucietale" è pulitiche chi facenu l'attualità oghjinca di a Corsica è di u mondu.

LEIA NAZIUNALE chjama tutti i corsi à una vigilenza strema di pettu à a strategia di pruvucazione sistematica mess'in ballu in terra nostra da certi nudelli islamisti. LEIA NAZIUNALE tene à ramintà chi l'islamisimu radicale, fruttu di a scema pulitica francese è di u fiascu di u so mudelu d'integrazione, un puterà esse vintu da u fundamentalismu laicistu francese, U velenu salafista serà supranatu da una pulitica naziunale corsa di maestria di i flussi migratori è di riaffirmazione di a catolicità eterna di a Corsica .